Presentò falsi certificati medici Un anno e mezzo a ex impiegata
Il municipio di Villongo: la vicenda iniziò nel 2017.

Presentò falsi certificati medici
Un anno e mezzo a ex impiegata

Ha patteggiato l’ex dipendente del Comune di Villongo finita a processo con l’ex collega anche per presunte false timbrature dei cartellini.

Ha patteggiato un anno e mezzo con la sospensione condizionale della pena. D. C., l’ex dipendente del Comune di Villongo licenziata nell’ambito del caso «furbette del cartellino». D. C., 49 anni, bresciana di Chiari, assistita dall’avvocato Stefania Amato, era a processo in abbreviato davanti al gup Maria Luisa Mazzola per rispondere di falso materiale e truffa per la vicenda dei falsi certificati medici che le avrebbero indebitamente consentito di non presentarsi al lavoro. Per la vicenda principale, le false timbrature dei cartellini al Comune di Villongo, è invece a processo davanti al tribunale insieme alla ex collega M. S. di Tavernola, entrambe accusate di truffa, alterazione del sistema informatico e falso.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 17 aprile 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA