Bracca, casa in affitto trasformata in serra Due fidanzati nei guai, coltivavano marijuana

Bracca, casa in affitto trasformata in serra
Due fidanzati nei guai, coltivavano marijuana

La coppia scoperta dopo una serie di indagini dei carabinieri.

I Carabinieri della Compagnia di Zogno, nei giorni scorsi hanno deferito alla Procura della Repubblica, una coppia di fidanzati quarantasettenni, residenti in un comune della Brianza, responsabili dei reati di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti in concorso.

Nello specifico, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, insieme ai colleghi della Stazione di Serina, al termine di alcuni servizi di osservazione hanno fatto accesso in un appartamento di Bracca, recentemente preso in affitto,scoprendo che una stanza dell’immobile privo di arredi, era stata trasformata in una “serra”, all’interno della quale erano state ricreate, mediante lampade, ventilatori, umidificatori e irrigatori elettrici, le condizioni climatiche necessarie alla coltivazione idropinica e alla crescita di sei piante di cannabis, dell’altezza di circa un metro, nutrite da diversi tipi di fertilizzanti, anch’essi rinvenuti durante la perquisizione.

Nella disponibilità dei due indagati, inoltre, i militari dell’Arma hanno rinvenuto circa 150 grammi di marijuana essiccata e pronta per lo smercio, una bilancia di precisione, diverse confezioni di semi di cannabis e un’agenda sulla quale i “coltivatori” riportavano, quotidianamente, lo stato di salute delle piante. Al termine dell’operazione, il tutto è stato posto sotto sequestro a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA