Bergamovola, in 2.000 per dare il sorriso ai bimbi malati e aiutare i profughi ucraini

Parco della Trucca L’ottava edizione del festival ha richiamato grandi e piccini. Un successo i laboratori: costruiti 600 aquiloni e «oggetti volanti».

Bergamovola, in 2.000 per dare il sorriso ai bimbi malati e aiutare i profughi ucraini
Il festival degli aquiloni al Parco della Trucca ha richiamato 2.000 partecipanti
(Foto di Bedolis)

Duemila persone attirate dagli aquiloni: è il bilancio della giornata di domenica 19 giugno, per l’ottava edizione di «Bergamovola» al Parco della Trucca, il festival degli aquiloni dei Servizi per l’Infanzia e la Genitorialità del Comune di Bergamo, organizzato dal Consorzio Solco Città Aperta, in collaborazione con HG80 impresa sociale, Bergamo In Aria, Sistema Bibliotecario Urbano, Il Circolo dei Narratori, La Casa di Leo, Mani di Mamma, WeScience - BergamoScienza, Fabbrica dei Sogni e Yoga Space.

Bergamo, festa degli aquiloni alla Trucca. Video di Beppe Bedolis

Una manifestazione che è ritornata dopo due anni di fermo forzato causa pandemia e che ha visto la partecipazione di molte famiglie con bambini: circa 600 gli aquiloni realizzati dai più piccoli durante i laboratori dedicati e altrettanti oggetti volanti (come razzi e acchiappasogni). Presenti anche una quarantina di professionisti provenienti da varie regioni d’Italia: Lombardia, Liguria, Emilia e Puglia. Gli esperti di aquiloni poi si sono spostati davanti alle finestre del reparto di Pediatria del Papa Giovanni per dedicare il volo degli aquiloni ai bimbi ricoverati.

Quest’anno le offerte libere per la partecipazione ai vari laboratori verranno donate per sostenere il progetto di accoglienza dei bambini ucraini ospiti a Bedulita e Rota Imagna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA