Frana di Valgoglio, lavori in corso: aperto il passaggio per i mezzi di soccorso. Bonomelli: «Risposta immediata»

Il cantiere Sulla strada provinciale 49 bis si lavora dopo la frana del 26 aprile. Il primo intervento: una pista per il transito dei mezzi di emergenza. Il consigliere provinciale delegato alla Viabilità: «Soddisfatti di poter dare risposta immediata a questa emergenza per garantire una soluzione del problema in tempi brevi e limitare al massimo i disagi».

Frana di Valgoglio, lavori in corso: aperto il passaggio per i mezzi di soccorso. Bonomelli: «Risposta immediata»
La formazione della pista per i mezzi di emergenza

Sono in corso i lavori di ripristino della viabilità sulla strada provinciale 49 bis dopo la frana che nella mattinata del 26 aprile, a seguito delle intense piogge della notte, è caduta in corrispondenza dell’ultimo tornante che porta all’abitato di Valgoglio. I lavori sono stati affidati alla LCP Funi srl di Angolo Terme (Brescia) e avranno una durata di 45 giorni. Come primo intervento è stata formata una pista che consente, da giovedì, il transito dei mezzi di emergenza. L’impegno economico per via Tasso è di 250 mila euro.

Porzione instabile

Il movimento franoso che si è staccato da una porzione del versante è composto da materiale roccioso di circa 300 metri cubi. Il sopralluogo effettuato nella tarda mattinata del 26 aprile ha consentito di appurare che sul versante è presente ancora una porzione di pari volumetria instabile che pregiudica ogni tipo di intervento a valle. Il programma di intervento è stato definito il giorno successivo, 27 aprile, a un incontro convocato dal Comune di Valgoglio con Prefettura, Regione, Provincia, Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco e Croce Rossa.

Bonomelli: «Risposta immediata»

«Ci siamo presi fin da subito l’impegno di stanziare i fondi necessari per ripristinare la strada e mettere fine all’isolamento di Valgoglio, dandoci come priorità lo sgombero del materiale per consentire il passaggio dei mezzi di soccorso, cosa che abbiamo portato a termine – spiega il consigliere delegato alla Viabilità Mauro Bonomelli - . Siamo soddisfatti di poter dare risposta immediata a questa emergenza per garantire una soluzione del problema in tempi brevi e limitare al massimo i disagi ai cittadini di Valgoglio».

Le operazioni

Queste le operazioni necessarie per il completamento dei lavori: alleggerimento/rimozione del fronte di frana non ancora collassato; disgaggio del fronte di frana; chiodatura del fronte di frana stabilizzato; legatura del fronte di frana stabilizzato e rivestimento dello stesso con idonea rete metallica; formazione di adeguata barriera paramassi; rimozione e smaltimento dei detriti generati dal movimento franoso e dai successivi interventi di alleggerimento/rimozione e disgaggio; ripristino della viabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA