Gazzaniga si stringe nell’ultimo abbraccio ai coniugi morti nello schianto di Bianzano

L’addio La chiesa parrocchiale di Gazzaniga ha accolto oltre 200 persone che hanno voluto pregare per Maria Luisa Bonomi e il marito Giampietro Beltrami, deceduti in un terribile incidente in moto lunedì scorso.

Gazzaniga si stringe nell’ultimo abbraccio ai coniugi morti nello schianto di Bianzano
L’esterno della parrocchiale di Gazzaniga durante i funerali di Maria Luisa Bonomi e di Giampietro Beltrami
(Foto di Giuliano Fronzi)

La Chiesa Parrocchiale di Gazzaniga si è riempita in fretta tra le 14.30 e le 15 di venerdì 22 aprile. Giovani e anziani, non c’è età che non abbia conosciuto la bontà e la gentilezza della coppia tragicamente scomparsa.

«Alla notizia della morte dei nostri fratelli Maria Luisa e Giampietro tutto un paese si è fermato, nel silenzio. Ora abbiamo bisogno di sentirci vicini a Dio» ha esordito così il parroco don Luigi Zanoletti all’inizio della funzione.

Nell’omelia don Luigi ha ricordato il momento in cui la tragica notizia è giunta in parrocchia lunedì pomeriggio: «Maria Luisa e Giampietro avevano tanti progetti per il futuro, tante idee per la figlia Simona. Tutto sfumato. Rimaniamo scioccati da quello che è accaduto. Non possiamo dare un senso al dolore di parenti e amici, ma possiamo tutti affidarci a Dio. In tragedie come questa fatichiamo a credere, ma è proprio nei momenti più bui che dobbiamo sentire la presenza del Signore».

Alla cerimonia erano presenti anche il sindaco di Gazzaniga Mattia Merelli e la sindaca di Bianzano Nerella Zenoni.

Leggi di più sulla copia digitale de L'Eco di Bergamo

© RIPRODUZIONE RISERVATA