• Mercoledì 05 Dicembre 2018
  • (0)

Allarme Amianto,casi di tumore e la mappa delle zone "rosse"

Una buona notizia e più di una cattiva. Partiamo dalle seconde, l'incidenza di malattie legate all'amianto nella bergamasca è superiore alla media lombarda 6,5 casi su 100mila abitanti , contro i 5,8 regionali. Delle aziende della bergamasca e sono migliaia il 15%-20% presenta ancora tetti in eternit, non hanno completato la bonifica. Non si tratta solo di edifici pubblici, ma anche privati. Soprattutto imprese metalmeccaniche e tessili. Dal 1995 ad oggi ci sono aree della provincia in cui sono evidenti i casi di mesotelioma legati all'esposizione a fibre di amianto. Sabbio di Dalmine 58 casi, tutti maschi, Dalmine 41 casi, di questi solo una donna, addetta alle pulizie. A Calusco d'Adda 8 casi (5 uomini 3 donne) Sarnico 26 casi di cui 9 uomini 17 donne. Predore e Sarnico (zona est) 21 casi ( 12uomini e 9 donne),calcio 8 casi tutte donne. Il picco sarà il 2020, poi dovremmo poter assistere ad una lenta riduzione dell'incidenza tumorale, grazie all'attività svolta in questi anni dall'Ats. E siamo dunque alla buona notizia.

Altri articoli
Guarda gli altri video