• Martedì 21 Febbraio 2017
  • (0)

Bergamo - Ancora senza un nome l'assassino di Daniela Roveri

La sensazione è che tutto sia fermo. Quantomeno, non sono noti sviluppi significativi sull'omicidio di Daniela Roveri, trovata senza vita nell'androne del condominio dove viveva con la madre in via Keplero, a Colognola, la sera del 20 dicembre. Dopo le prime fasi, nelle quali si era percorsa la pista passionale, gli inquirenti sono passati a considerare quella professionale: nessun aspetto relativo alle abitudini e alle frequentazioni della vittima è stato scartato prima di essere vagliato, in attesa che prendesse sostanza la pista delle indagini scientifiche: si è infatti atteso l'esito dell'esame su un capello trovato in una mano di Daniela. Attesa vana, però, in quanto da quell'elemento non è stato possibile ricavare alcun DNA che potesse dare un aiuto verso l'identificazione del colpevole. Le indagini, naturalmente, continuano. Vengono costantemente sentiti i vicini di casa: una cinquantina di loro si era volontariamente sottoposto all'esame del DNA. Forse proprio da via Keplero potrebbe arrivare un aiuto per dare un volto a chi ha spezzato la vita di Daniela.

Altri articoli
Guarda gli altri video