• Mercoledì 02 Ottobre 2019
  • (0)

Lago d'Iseo, trovata una montagna di rifiuti

Una pattumiera sommersa. Ecco le immagini girate dai Carabinieri. Materiale bellico, scarti di gomma, carcasse. In fondo al lago nel tempo è stato scaricato di tutto. Già era noto e la gente del lago sa bene cosa quando e forse anche da chi. Nel tempo certi punti della strada erano per così dire talmente invitanti che sversare rifiuti era una prassi. Molti residuati bellici; in un'area di soli 15 metri trovate bombe da mortaio, bombe fa fucile, proietti medio calibro, probabile anche una mina anticarro, tutte munizioni di nazionalità inglese. E' iniziata, come annunciato la mappatura del fondo voluta dal comandate provinciale dei carabinieri Paolo Storoni di concerto con la Prefettura. I sommozzatori di Genova sono al lavoro già da qualche giorno. Immersioni e l'ausilio di Pluto per monitorare e prelevare campioni di materiale e di acqua che dovranno essere analizzati. Delimitata una vera montagna di scarti di guarnizioni. Gomma, ma forse anche altro, teflon e amianto. Perchè un tempo erano questi i materiali che si miscelavano per avere guarnizioni performanti. L'inquinamento del lago è la prima preoccupazione. Unica assente in queste giornate è Arpa, nonostante le numerose richieste giunte dai Carabinieri e dalla Procura «perchè i tecnici sarebbero impegnati in altre operazioni - spiegano da Arpa -: abbiamo comunque dato supporto ai carabinieri sommozzatori indicando loro quanti campioni prelevare, per poi procedere con le analisi». Simona Befani

Guarda gli altri video