• Martedì 29 Gennaio 2019
  • (0)

Lovere: "Quel trofeo è mio" e lo ruba

Galeotto fu il Trofeo "Porta" a suo dire vinto ma mai consegnato. E' iniziata così la storia di un 75 di Lovere che nel 2013 vinse l'ambito trofeo di Soling, una specialità della vela, che si disputa a Lovere sulle acque del lago d'Iseo. Un trofeo che passa di mano ogni anno al vincitore di turno, ma nel 2013 non fu assegnato dagli organizzatori che ravvisarono delle irregolarità sulla vittoria dell'uomo. E' da lì che il vincitore deluso, che abita a Lovere quindi particolarmente legato alla gara, iniziò a meditare come farsi giustizia. Nel giugno dello scorso anno, dopo 5 anni di meditazione, entrò nella sede dell'associazione Italiana Soling di Lovere e rubò l'agognato Non c'erano prove del furto, ma la voce nel comune lacustre iniziò a spargersi, anche messaggi sui social lasciavano intendere che avesse preso una direzione ben precisa. Tanto che arrivò ai carabinieri di Clusone la richiesta di verificare se il Trofeo "Porta" di soling non fosse finito proprio a casa dell'uomo. Infatti, perquisita l'abitazione del 75enne ecco la scoperta. In vetrina, in bella vista il suo trofeo. Dalla base era stata rimossa l'etichetta con lo storico dei vincitori e messa invece una targa con l'Omega, il suo nome e l'anno della presunta vittoria. Il 2013. L'uomo è stato denunciato a piede libero per furto. Il Trofeo è invece tornato nella sede dell'Associazione, pronto per andare nelle mani del prossimo vincitore.

Guarda gli altri video