• Mercoledì 07 Agosto 2019
  • (0)

Mozzanica, incendio in casa: gravi ustioni per un 40enne

Potrebbe essere stato un mozzicone di sigaretta mal spento, buttato in giardino inavvertitamente nei pressi di una tanica di combustibile per il tagliaerba, all'origine dell'incendio che ieri sera a Mozzanica ha distrutto una villa a schiera e causato gravi ustioni alle gambe e al torace di un uomo di 40 anni, trasportato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Condotti in ospedale a Treviglio per accertamenti la moglie di 34 anni, che ha riportato ustioni meno gravi, e i due figli di due e sei anni, portati subito al riparo dalla coppia che si sarebbe ustionata proprio nel compiere l'operazione di salvataggio. Ricoverata in via precauzionale a Romano di Lombardia la mamma di lei, 55 anni, inferma sulla sedia a rotelle e impossibilitata a muoversi da sola dal letto per gravi motivi di salute, tratta in salvo dai vicini di casa che richiamati dalle urla sono riusciti a scendere nell'interrato. L'hanno caricata su una coperta e portata nel piazzale esterno in attesa dell'arrivo dei soccorsi. Il rogo ha distrutto i tre piani della villetta al civico 2 di via Madre Teresa di Calcutta che è stata dichiarata inagibile: sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco dei distaccamenti di Treviglio e di Dalmine che hanno spento l'incendio e messo in sicurezza alcune bombole di gas presenti in garage, oltre a tre ambulanze, un'automedica, la Protezione Civile di Caravaggio e i Carabinieri del radiomobile di Treviglio, di Martinengo e di Caravaggio.

Altri articoli
Guarda gli altri video