• Venerdì 01 Febbraio 2019
  • (0)

Omicidio di Gorlago, forse la chiave
nelle lancette dell'orologio

Non c'è solo l'esito dell'autopsia che potrà dire di più sulla morte di Stefania e sulle responsabilità di Chiara Alessandri. Ci sono ancora una serie di verifiche che gli inquirenti stanno meticolosamente valutando. Per capire chi ha dato fuoco al corpo di Stefania, dal momento che la Alessandri nega di averlo fatto, occorre avere più elementi almeno convergenti. Da un lato la tanica di benzina ritrovata. Ma non basta. Il dettaglio dell'ora su cui si è fermato l'orologio della vittima potrebbe essere di aiuto. Dalle telecamere di un circuito di sorveglianza si vede la vettura di Alessandri arrivare ad Erbusco e poi andare via. Sei minuti in tutto. Il tempo necessario, ragiona chi indaga, per scaricare la sua rivale ormai tramortita e per darle fuoco. E l'orologio al polso di Stefania – infatti – si è fermato, probabilmente per le fiamme, esattamente tre minuti dopo che la Alessandri è arrivata a Erbusco e tre prirma che ritornasse indietro. Poi si stanno facendo analisi sui vestiti che la donna indossava il giorno dell'omicidio. Sono stati trovati e sequestrati in casa. Potrebbero contenere informazioni importanti. Simona Befani

Guarda gli altri video