Lunedì 02 Agosto 2010

Vacanza rovinata per 150 turisti:
volano a Kos ma li riportano a casa

L'attesa e sognata vacanza nell'isola greca di Kos si è trasformata in un'odissea per 150 turisti italiani, 80 dei quali bergamaschi. Partiti da Orio al Serio sabato sera, dopo aver sorvolato Kos (mancato atterraggio, secondo fonti ufficiali, causa perturbazione), dopo essere atterrati a Rodi, dopo aver passato 4 ore in aeroporto, sono stati fatti salire nuovamente sull'aereo e riportati a Bergamo, alle 6 del mattino di domenica.

Una vicenda che ha dell'incredibile. Da Orio i turisti - tranne chi ha preferito tornare a casa - sono stati trasferiti in albergo: domenica, 1° agosto, alle 13,45 è arrivata la notizia di un nuovo volo in partenza per Kos, questa volta però da Malpensa. È scattata  l'operazione trasferimento. Ma una volta arrivati a Malpensa i turisti non avrebbero trovato neppure il volo, previsto alle 16,30.

Secondo gli organizzatori sarebbe partito vuoto. A qule punto ci sono stati momenti di tensione, tanto che è dovuta intervenire anche la polizia. Una ventina di persone è partita intorno alle 17 per Kos. Per gli altri 130 è stata indicata una nuova partenza alle 22 di domenica.

Comunque vada, la vacanza è rovinata: tanto che qualcuno ha scelto la strada della protesta, chiedendo il rimborso e rifiutando il nuovo volo.

Tutti i dettagli su l'Eco di Bergamo del 2 agosto

r.clemente

© riproduzione riservata