Venerdì 22 Ottobre 2010

«La Merletta» ha vinto la battaglia
Bretella «sospesa» per tre anni

Per tre anni l'azienda agricola «La Merletta» di Almè può stare tranquilla. La bretella di collegamento tra la statale 470 e il Comune di Almenno San Salvatore che avrebbe tagliato a metà l'area verde dove vive anche una comunità indiana e un gruppo masai non è stata inserita nel Piano triennale di programmazione delle opere pubbliche. A dichiararlo l'assessore provinciale all'Urbanistica Piccinelli durante un incontro avvenuto in Provincia nella mattinata di venerdì 22 ottobre: considerando la dubbia utilità del tratto di strada, l'assessore si è ora impegnato a «valutare la sua reale necessità».

Una valutazione che sarà fatta quando terminerà la realizzazione dell'asse interurbano che, passando per Mapello e Ambivere, conduce ad Almenno San Bartolomeo ed Almenno San Salvatore. Intanto è in corso la definizione degli «ambiti destinati all'attività agricola di interesse strategico» all'interno del piano territoriale di coordinamento provinciale. L'iter di approvazione prevederà il coinvolgimento dei Comuni interessati ma anche delle associazioni di categoria.

Soddisfatti i titolari de «La Merletta» che nelle scorse settimane avevano avviato una protesta contro la strada che avrebbe deturpato l'oasi verde. Proprio per questo alcuni rappresentanti dell'azienda agricola, accompagnati da una delegazione di Indiani Cree del Canada, Aztechi del Messico, Maasai del Kenya, avevano manifestato ad Almè, ma anche a Bergamo, alla sede della Provincia di via Tasso e della Regione in via XX Settembre.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata