Martedì 16 Novembre 2010

Franano 2000 metri cubi di roccia
Monte Pora e Col Vareno isolati

Oltre duemila metri cubi di roccia argillosa e terra sono franati nel primo pomeriggio di martedì 16 novembre lungo la strada che collega Castione della Presolana con il Monte Pora e il Colle Vareno, quest'ultimo in territorio del Comune di Angolo (Brescia).

La frana - per un fronte lungo almeno una sessantina di metri - è scesa poco dopo le 14, quando fortunatamente lungo la strada non stava transitando nessuno: non ci sono dunque persone coinvolte dal movimento franoso.

La strada è stata chiusa e diverse persone sono al momento isolate e certamente lo rimarrano almeno fino a mercoledì. Dopo un primo sopralluogo anche con i tecnici dello Ster provinciale si è infatti accertato che, per il momento, non è possibile intervenire. Un altro sopralluogo è in programma per mercoledì mattina. Solo allora sarà possibile capire se il quantitativo di roccia argillosa sceso lungo la strada potrà essere rimosso senza che ne scenda dell'altro, oppure no.

Mercoledì l'Amministrazione comunale di Castione della Presolana valuterà anche se chiedere un intervento «di somma urgenza» alla Regione Lombardia per sgomberare la strada.

I residenti delle due frazioni isolate che questa mattina hanno lasciato le proprie abitazioni per andare al lavoro non potranno farvi ritorno e quindi passeranno la notte altrove. Per loro si stà trovando una soluzione.

a.ceresoli

© riproduzione riservata