Domenica 12 Dicembre 2010

Yara, la mamma: «Sentiamo
nell'aria un grande affetto»

Domenica 12 dicembre, ore 18,30
Mentre volontari e forze dell'ordine stanno tirando le somme della 16ª giornata di ricerche, i volontari dell'Aido di Brembate Sopra hanno cercato di portare - per quanto possibile - un po' di allegria in via Rampinelli, dove vive la famiglia di Yara. Davanti a casa ha fatto una tappa il carretto di Santa Lucia. Una breve sosta, per poi ripartire per il giro del paese.

I controlli, anche nel pomeriggio, hanno toccato con un'ottantina di persone la zona bassa dell'Isola: da Chignolo a Madone, da Bonate Sopra a Brembate, per arrivare a Crespi d'Adda. Sono stati trovati altri vestiti abbandonati, ma nulla, secondo i primi accertamenti, che possa essere collegabile alla sparizione di Yara.

Un elicottero ha ancora sorvolato la zona, alla ricerca di eventuali indizi, mentre polizia e guardia forestale hanno ricoltrollato le zone di Mapello, Ambivere e Ponte San Pietro. Tutto purtroppo senza successo.

Domenica 12 dicembre, ore 13.30

«Sentiamo nell'aria un grande affetto». Maura Gambirasio, la mamma di Yara, ha risposto così parlando telefonicamente con il Tg2. E ha raccontato: «Abbiamo ricevuto anche una lettera di otto detenuti: è stata tra le più belle che abbiamo ricevuto».

La donna ha anche confermato di ritenere inverosimile l'ipotesi secondo la quale la scomparsa di Yara possa essere legata a una ritorsione verso la sua famiglia. «Noi sentiamo quello che ci dicono i carabinieri - ha detto Maura Gambirasio - e preferiamo non vedere tv e non leggere i giornali».

Domenica 12 dicembre, ore 11.30

Brembate Sopra prega per Yara. Nel corso della Messa, celebrata dal parroco del paese, don Corinno Scotti, è arrivata una supplica perchè la ragazza, scomparsa il 26 novembre, torni a casa.

Don Corinno ha confermato ai fedeli di avere sentito il papà di Yara, che questi confida nel fatto che possa tornare per Natale. Il parroco ha anche ricordato come in questo stesso periodo, l'anno scorso, Yara si stesse preparando alla Cresima e avesse partecipato alla realizzazione del presepe.

Domenica 12 dicembre, ore 9

Si stanno concentrando in alcuni paesi dell'Isola bergamasca, e ad Almenno San Salvatore, le ricerche di Yara Gambirasio: forze dell'ordine e volontari sono tornati in campo per il sedicesimo giorno dalla scomparsa della 13enne.

In particolare i carabinieri sono tornati ad Almenno San Salvatore, località Cà Verde, per passare al setaccio alcune cascine abbandonate. Un sacco contenente alcuni vestiti è stato trovato invece dagli uomini della protezione civile nei pressi delle piscine di Chignolo d'Isola.

Gli investigatori dovranno verificarne esattamente il contenuto. In mattinata, altre squadre di carabinieri hanno effettuato battute di ricerca anche nella zona di Madone.

Le segnalazioni alle forze dell'ordine si stanno moltiplicando, ma ancora non sono state trovate tracce della piccola Yara.

r.clemente

© riproduzione riservata