Martedì 15 Febbraio 2011

Fermato dai carabinieri, lascia l'auto
Fugge a piedi, ma finisce in un canale

Si è conclusa con un inaspettato bagno, fuori stagione, in un canale la fuga di un tunisino inseguito dai carabinieri su un'auto rubata. E' successo lunedì 14 febbraio in via Orio a Campagnola. I militari dell'Arma hanno dato l'alt a una Fiat Cinquecento a bordo della quale vi erano due extracomunitari. Il conducente non si è però fermato e i carabinieri si sono gettati prontamente all'inseguimento dei fuggiaschi. Ad un tratto il passeggero si è gettato dall'auto in corsa fuggendo nei campi. Poco dopo, il tunisino al volante ha accostato, ha lasciato il veicolo ed è fuggito. Ma è finito in un canale.

Un carabiniere lo ha inseguito e dopo una colluttazione nelle acque gelide della roggia lo ha fermato. Al tunisino di 37 anni sono stati trovati addosso cinque grammi di cocaina. L'auto è risultata rubata a una donna di Cenate Sotto. Dopo l'arresto, l'extracomunitario ha accusato un malore ed è stato portato agli Ospedali Riuniti di Bergamo, dove gli è stata diagnosticata una colica renale. Ragione per la quale il processo per direttissima è slittato a mercoledì 16 febbraio.

e.roncalli

© riproduzione riservata