Domenica 06 Marzo 2011

Hotel, negozi e uffici a Terno
Cresce il complesso Isola Center

L'«Isola Center» prende forma: vanno di fretta, a Terno, i lavori del grande complesso edilizio polifunzionale, che dall'alto dei suoi sei piani, per un totale di circa 26 metri d'altezza, ospiterà un hotel, uffici direzionali, attività commerciali e un supermercato di circa 1.500 metri quadrati. Il complesso, che si sta realizzando sull'area di via Paganello a Terno d'Isola accanto alla società Acciaitubi, dove fino a qualche anno fa sorgeva la cascina Paganello, ha un grande impatto visivo su chi percorre la provinciale Bonate Sopra-Terno o l'uscita dell'asse interurbano per Terno. Nello stesso tempo sta sollevando curiosità e interesse: a cosa servirà?

Prima di dare il via ai lavori nel 2010, l'attuale amministrazione comunale, presieduta dal sindaco della Lega Nord, Corrado Centurelli, ha voluto incontrare i proprietari - le società «Roncalli costruzioni» di Calusco e «Sia» di Curno - e modificare la precedente convenzione. «Quando ci siamo insediati nel giugno 2009, l'accordo con i privati era stato già sottoscritto, ma abbiamo insistito per modificarlo – spiega l'assessore ai Lavori pubblici, Paride Maffeis –. Chiedevamo, in particolare, di commutare i 235 metri quadrati di uffici da cedere al Comune in opere come la videosorveglianza e interventi di sistemazione del cimitero. Abbiamo trovato disponibilità negli operatori e il 2 dicembre 2010 abbiamo sottoscritto la nuova convenzione».

Intanto le imprese delle due proprietà stanno lavorando velocemente per costruire la prima parte del complesso edilizio previsto dal progetto. Progetto costituito da una «piastra base» alta circa quattro metri a forma di mezzaluna, da dove si staccano le due torri che si innalzano fino a 26 metri. Accanto dovranno essere costruiti altri due fabbricati, sempre con un'altezza di circa 26 metri.

L'area complessiva su cui cresce il complesso polifunzionale e le attività economiche che si insedieranno è di 24.274 metri quadrati, mentre i volumi raggiungeranno complessivamente i 50.290 metri cubi.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 6 marzo

e.roncalli

© riproduzione riservata