Lunedì 21 Marzo 2011

Yara, prelevato il Dna
anche ad imprenditori della zona

Anche alcuni imprenditori di Brembate Sopra o dei paesi vicini sono stati chiamati dai carabinieri e dalla polizia per rilasciare il loro profilo genetico, tramite un tampone di saliva. Chi indaga sull'omicidio di Yara Gambirasio non lascia più nulla di intentato e anche lo screening dei profili genetici da comparare con quelli trovati sugli oggetti o gli abiti della ragazza procede ormai a tutto campo.

Il Dna è stato prelevato prima ai familiari più stretti, poi alle amiche di ginnastica ritmica, che Yara frequentava spesso, le istruttrici, i genitori delle altre ragazze. Ora si va oltre e si punta sul resto del paese di Brembate Sopra, ma non solo.

Risulta ad esempio che di fronte alla polizia e ai carabinieri siano finiti anche un paio di imprenditori di Mapello e almeno un paio di Brembate Sopra. L'obiettivo degli inquirenti è confrontare il Dna isolato da un guanto di Yara («C'è solo quello» ha dichiarato il procuratore aggiunto Massimo Meroni) con i profili genetici di chi vive a Brembate Sopra. Le indiscrezioni suggeriscono che non ci siano solo due tracce di Dna sul guanto della ragazzina, ma che via sia altro materiale genetico isolato sui vestiti, sugli oggetti o sul corpo di Yara.

a.ceresoli

© riproduzione riservata