Martedì 31 Maggio 2011

Protesta delle forze di polizia:
anche a Bergamo poco personale

Protestano in tutta Italia i sindacati delle forze di polizia per i tagli da oltre due miliardi di euro nelle ultime finanziarie. Secondo i dati della Cgil la mancanza di personale nelle varie forze i polizia è gravissima: Nella polizia postale manca l'80% del personale, nella stradale il 45%.

«Siamo al collasso, - ha detto Santino Barbagiovanni, segretario regionale Silp Cgil Lombardia - oltre alla mancanza di personale dobbiamo anche fare i conti con il blocco degli stipendi. Vuol dire che se sono necessari straordinari, questi non vengono pagati».

«Questa protesta è la conferma che il governo Berlusconi in tema di sicurezza ha fatto solo propaganda» ha dichiarato Antonio Misiani, deputato bergamasco del Pd. «La provincia di Bergamo è una delle ultime in Italia per la presenza delle forze di polizia, - conclude Mediani - malgrado Berlusconi e la Lega abbiano detto di essere attenti al Nord del paese, non è stato fatto nulla per aumentare la presenza delle forze dell'ordine laddove mancano».

Critico anche Maurizio Martina, consigliere regionale e segretario regionale Pd: «Pdl e Lega parlano ogni giorno di sicurezza ma allo stesso tempo il governo da loro sostenuto taglia il numero dei poliziotti. Ci sono paesi e periferie anche della nostra provincia che necessitano di maggiore presenza dello stato e meno di chiacchiere».

m.marzulli

© riproduzione riservata