Venerdì 08 Luglio 2011

Maxi nubifragio: minuti di paura
Ecco le immagini, nostre e vostre

Si contano i danni del violentissimo nubifragio si è abbattuto giovedì attorno alle 19,30 sulla Bergamasca, con danni e disagi nel capoluogo, nell'hinterland, in particolare verso Est, e fino al Sebino. L'acquazzone è durato una ventina di minuti: i vigili del fuoco hanno ricevuto 500 telefonate nel giro di un'ora.

Allagati sottopassi in città e nell'hinterland: a Seriate una donna, rimasta imprigionata nella propria auto nel sottopasso allagato di via Marconi, è stata tratta in salvo dai vigili del fuoco. Dirottati su Verona quattro voli in atterraggio a Orio. Disagi anche sull'A4 e sull'Asse interurbano, con pesanti conseguenze per il traffico, andato completamente in tilt.

Decine di alberi sradicati in tutta la provincia. Annullato il concerto dei Subsonica in programma alla Fiera. Danni anche nella zona del Sebino, in Val Calepio e nella bassa Val Cavallina, dove la tromba d'aria ha divelto addirittura le tombe dei cimiteri.

A Grumello un albero centenario ha tranciato il cavo dell'alta tensione vicino alla ferrovia e, per un'ora e mezzo, il paese è rimasto senza elettricità. Blackout anche negli altri comuni tra Bergamo e il Sebino. A Sarnico il vento ha abbattuto un grosso tiglio, piombato su un'auto.

Sono state 500 le chiamate ai pompieri. Sul lago tetti scoperchiati, alberi e pali sono volati in strada. In città, in particolare, allagato il sottopasso della ferrovia tra le vie Simoncini e Quarenghi.

Più che con le parole vogliamo raccontare quello che è accaduto attraverso le immagini raccolte nelle gallerie fotografiche: molte delle immagini arrivano da nostri lettori. Se ne avete altre, inviatecele con l'indicazione del luogo al quale si riferiscono.

r.clemente

© riproduzione riservata