Mercoledì 28 Settembre 2011

Maratona e blocco del traffico
Multato tre volte in un giorno

La maratona di Bergamo e il blocco del traffico connesso fanno ancora parlare e questa volta l'argomento è toccato da un'angolazione diversa. Quella di un residente della centralissima via Sant'Alessandro. «Residente nel centro storico, ma privo di parcheggio o box privato - racconta il lettore R.C. -, parcheggio l'auto nelle zone zone "gialle" che il Comune ci ha assegnato: via Crispi e piazza Matteotti. Sabato pomeriggio al rientro dallo studio, fuori Bergamo, dopo avere invano perlustrato le zone a disposizione per il parcheggio, occupate da parcheggiatori non autorizati, non mi resta che parcheggiare in Piazza Pontida: sono le 15, più o meno, e alle 16,18 colleziono la prima multa. Alle 18, più o meno, cerco nuovamente di parcheggiare l'auto e, dopo avere invano perlustrato le zone a disposizione per il parcheggio, non mi resta che lasciare l'auto nella zona "carico e scarico" in piazza Matteotti. Prendo nota che dalle 6 di domenica 25 settembre vige il divieto di sosta con rimozione forzata per la maratona. Alle 8,15 della domenica mattina - in ritardo - mi reco per rimuovere l'auto e lasciare libero il parcheggio: l'auto era stata rimossa».

E non finisce qui: «Avvicino un vigile che mi conferma di avere elevato la contravvenzione, alle ore 06,27, e di aver fatto rimuovere l'auto - continua il lettore -. Sono le 8,15 di domenica mattina: il piazzale di fronte al Comune, oggetto di divieto di sosta e rimozione forzata, è interamente libero ed inutilizzato. I mezzi dell'organizzazione della maratona sono parcheggiati lungo via Roma all'altezza dei Propilei».

Morale: costo prima multa 39,00 euro; costo per rimozione forzata 90,00 euro; costo seconda multa 39,00 euro. «Cerco nel tardo mattino di andare a recuperare l'auto giacente presso i magazzini Zambelli; telefono al comando dei vigili urbani di Bergamo. All'interno n.1, incidenti stradali, non risponde nessuno; all'interno n.2 (informazioni sul traffico) un messaggio registrato comunica "nessun blocco in atto". Decido di andare a prendere l'auto ed in piazza Pontida avvicino un vigile per chiedere qual è il tragitto della maratona e quale strada potrò percorrere dopo che sarò rientrato in possesso della mia auto. Mi viene risposto che in tutta la città vige il blocco della circolazione fino alla circonvallazione e che se voglio andare a recuperare l'auto mi conviene farlo dopo le 14, quando sarà finita la maratona».

E il lettore «super-multato» qualcosa da dire al Comune di Bergamo ce l'ha: «Sarebbe utile che sul pezzo di carta, incollato sul cartella che dispone il divieto di sosta, che motiva le ragioni del divieto fosse indicato ove i residenti possano parcheggiare l'auto senza incorrere in sanzioni; sarebbe utile - a regime - consentire per la notte ai residenti di parcheggiare l'auto in via Borfuro fissando un limite entro il quale scatta il divieto per consentire di giorno l'uso alle auto del tribunale; di notte lo spazio non viene utilizzato da questi mezzi e capita di essere sanzionati comunque; sarebbe utile far rispettare il divieto di accesso alla zona Ztl che invece viene costantemente invasa da chiunque. In sostanza credo che 168 euro fra multa e costi di rimozione in un fine settimana siano un po' troppi e poco giustificati».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata