Mercoledì 09 Novembre 2011

Uno schiaffo per rubare un telefonino
Condannati a tre anni e tre mesi

Con un ceffone si sono impossessati di un cellulare e un portafoglio, sottraendoli a Sarnico a un diciannovenne di Corte Franca, nel Bresciano. In undienza preliminare con rito abbreviato, G. B., 33 anni di Milano, domiciliato a Sarnico, e L. M., 29 anni, di Pozzo d'Adda (Milano), per quel fatto sono stati condannati dal gup Patrizia Ingrascì a tre anni e quattro mesi di reclusione ciascuno.

Il fatto risale al 29 luglio, poco dopo la mezzanotte: la vittima, sulla sua Renault Clio con due amiche, era ferma in via Suardo a Sarnico. Ad un certo punto si era avvicinata una Smart con due persone che, dopo aver chiesto in prestito un telefono cellulare, all'improvviso avevano dato uno schiaffo al diciannovenne, strappandogli telefono e portafoglio. Erano quindi fuggiti. La mattina dopo il derubato aveva denunciato l'accaduto e i carabinieri, grazie alle telecamere di videosorveglianza avevano individuato la Smart e il relativo numero di targa: da lì erano risaliti al conducente, G. B., e quando si erano presentati a casa sua avevano trovato anche il complice.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata