Venerdì 11 Novembre 2011

Lascia a casa l'abbonamento Atb
Multa da 43 €: «Un po' esagerata»

Dimenticare a casa l'abbonamento del pulman può capitare a chiunque. Ma se la punizione sono 43 euro di multa... È capitato a un ragazzo che in bus andava a scuola. Il papà si chiede: non bastava obbligarlo a portare l'abbonamento all'Atb in giorno dopo per un controllo? Il ragazzo avrebbe dovuto sobbarcarsi l'onere della giustificazione, e i genitori avrebbero risparmiato una sanzione pesante, che in tempi di crisi influisce ancora di più sul bilancio della famiglia.

Ecco la lettera arrivata in redazione: se volete potete lasciare un commento (clicca l'omonimo tasto) o raccontarci un episodio che vi ha coinvolto di persona

«Spettabile Redazione,
ìn questo periodo di profonda crisi, dove si cerca in tutti i modi di arrivare a fine mese con non pochi sacrifici, l'Atb di Bergamo è venuta “incontro” alle esigenze della mia famiglia applicando una sanzione di euro 43,00 a mio figlio che frequenta il secondo anno di una scuola superiore in Bergamo per non avere al seguito l'abbonamento. I dati anagrafici sono stati rilevati dal libretto scolastico, quindi trattasi di studente che prende l'autobus tutti i giorni per recarsi a scuola, e questo potrebbe far pensare che i genitori paghino il previsto abbonamento annuale. Nulla da eccepire, le regole ci sono e vanno rispettate: chissà se presso l'Atb. con il semplice inserimento del nominativo al terminale si può risalire all'abbonamento in corso di validità, considerato che basta strisciare la tessera per rilevare tutti i dati necessari per il rinnovo.

Ai miei tempi quando scordavo l'abbonamento in Friuli Venezia Giulia, indico la regione perché non so se anche in Lombardia si adottasse lo stesso sistema, venivo cortesemente invitato a presentarlo il giorno successivo per evitare la prevista sanzione. Ccapisco che per l'Atb sia sconveniente adottare questo metodo, ma se l'intenzione è quella di fare cassa potrebbe aumentare il numero dei controlli anche per una giusta e più equa repressione delle truffe nei suoi confronti, e non colpendo nel mucchio a discapito del ragazzo di turno che non dovrebbe, ma a volte capita, scordare il portafoglio a casa. E attenzione, se ricapita entro i prossimi 5 anni la sanzione si raddoppia!

Sarebbe un bel gesto concedere fiducia ai nostri ragazzi quando si giustificano dicendoti  “Ho pagato l'abbonamento ma ho scordato il portafoglio a casa, sono Rossi Mario abito in via vattelapesca. Domani mi reco presso i vostri uffici e vi porterò in visione l'abbonamento, prendete tutti i miei dati e non punitemi eccessivamente per una disattenzione. Io non salgo sull'autobus senza pagare il biglietto sperando nella dea bendata: io sono un cittadino onesto, a volte distratto ma onesto. E per la mia famiglia 43,00 euro sono tanti».
Loris Del Pin - Ponteranica

r.clemente

© riproduzione riservata