Martedì 08 Maggio 2012

Palosco, il racconto di uno scolaro:
«Gli abusi anche in classe»

Gli abusi del maestro sarebbero andati in scena anche in classe, durante le lezioni. È questo il nuovo fronte dell'inchiesta che il 17 aprile ha spalancato le porte del carcere ad A. M., insegnante sessantunenne della scuola elementare di Palosco accusato di violenza sessuale su minori.

Lo spunto lo ha fornito il racconto di uno scolaro, che alla madre ha rivelato le attenzioni a cui lo avrebbe sottoposto il docente. Si tratta di una versione che per ora ha trovato spazio solo in una denuncia presentata ai carabinieri di Martinengo e che è in attesa di conferme investigative.

Il bimbo - che ha un anno in meno del piccolo protagonista dell'episodio che aveva portato all'arresto - ha spiegato che il maestro alcune volte lo avrebbe invitato a sedersi sulle sue ginocchia mentre era in cattedra, impegnato a fare lezione alla classe.

E qui, sempre stando alle parole del bambino, l'insegnante lo avrebbe palpeggiato nelle parti intime. Il racconto è arrivato dopo il provvedimento scattato contro A. M. ed è stato sollecitato dalle caute domande della madre. Ma è ritenuto per il momento attendibile per via di un paio di particolari.

Pure questo episodio è finito nel fascicolo del pm Raffaella Latorraca. Sono, ad oggi, una decina gli alunni che sarebbero stati vittime dei presunti abusi del maestro: cinque famiglie hanno denunciato, le altre si sono rivolte ai carabinieri esponendo i loro dubbi dopo aver ascoltato i figli.

Leggi di più su L'Eco di martedì 8 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata