Venerdì 06 Luglio 2012

La morte assurda di Davide:
chiesa gremita a Foresto Sparso

Erano in tantissimi a Foresto Sparso ai funerali di Davide Belotti, il 39enne che martedì pomeriggio ha perso la vita in un assurdo incidente stradale quando il portellone del motore di un pullman ha centrato il parabrezza della sua auto, trafiggendolo.

La parrocchiale di Foresto Sparso, suo paese d'origine, era gremita un'ora prima dell'orario fissato per l'inizio della cerimonia funebre. Ad officiare la funzione, oltre al parroco don Davide Nembrini, don Luciano Ravasio prevosto di Sarnico e padre Valentino Benigna, missionario in Brasile.

«Chi condivide la fede cristiana – ha detto don Davide nel corso dell'Omelia – si scontra con lo stesso perché: perché lui? Perché in così tragica fatalità a 39 anni? È il nostro destino. Dio Padre di misericordia che ci accoglie, non sta dalla parte di coloro che fanno morire ma di coloro che muoiono. Non è dalla parte di coloro che fanno piangere, ma di coloro che piangono e condivide con la famiglia di Divide e con le famiglie di coloro che sono state toccate da questo tragico evento, le lacrime che Cristo a provato davanti alla tomba di Lazzaro».

Presenti oltre a papà Armando, mamma Elisa, i fratelli Alessandro, Giovanna e Stefania e l'ex moglie Claudia, il sindaco di Foresto Sparso Gennaro Bellini e tanti amici e conoscenti che hanno voluto essere presenti per l'ultimo saluto allo sfortunato giovane.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 6 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata