Sabato 07 Luglio 2012

Legge un libro, cacciato dal parco
«È vietato agli adulti senza bimbi»

Dopo il divieto del gioco del pallone a Sant'Agostino, dell'uso di rollerblade e skate se non in aree attrezzate, del bikini, di picnic e grigliate in tutti i parchi cittadini, ora c'è anche il giardinetto vietato agli adulti.

Nell'area verde della Malpensata, quella recintata, infatti, un giovane di 33 anni che stava leggendo un libro seduto su una panchina è stato allontanato dalla polizia locale perché quel punto è riservato ai bambini (e i genitori che li accompagnano).

Una limitazione dettata da ragioni di sicurezza, hanno spiegato i due agenti, mal digerita dal cittadino che sottolinea come il degrado si combatta anche favorendo vitalità e più presenze.

Soddisfatto, invece, l'assessore alla Sicurezza di Palazzo Frizzoni Cristian Invernizzi: «La polizia locale non ha cacciato le persone dal parco, ha solo fatto rispettare le regole. Il nostro obiettivo è la tutela delle famiglie che proprio in quel punto a loro dedicato devono sentirsi tranquille».

La vicenda risale a giovedì alle 14 quando il commerciante del quartiere, durante la pausa pranzo, si è seduto all'ombra di un albero su una panchina dell'area verde della Malpensata.

Leggi tutto su L'Eco di Bergamo del 7 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata