Venerdì 20 Luglio 2012

Caso Moro, il sindaco Tentorio:
problema affrontato rapidamente

Il sindaco Franco Tentorio ha inviato alla stampa una lettera in cui, per fare definitiva chiarezza sull'argomento, riepiloga i vari passi del caso Moro sottolineando come il doloroso problema sia stato compiutamente affrontato nel giro di poche ore. Ecco la lettera integrale del sindaco.

«Ho letto con attenzione i servizi giornalistici riguardanti il caso Moro. Ritengo sia mio dovere dare un contributo di chiarezza e verità, ringraziando sin d'ora per l'ospitalità.

1) Stampa e televisioni martedì 17 luglio hanno dato notizia del problema riguardante Marcello Moro. La sera stessa l'ho incontrato, leggendogli la mozione presentata in Consiglio comunale, con prima firma della consigliera Ghisalberti. Egli ha - immediatamente e senza nessuna necessità di mie insistenze - deciso l'autosospensione, esattamente come richiesto dalla predetta mozione. Mi ha autorizzato a darne subito comunicazione al Consiglio comunale, cosa che ho fatto.

2) La mattina seguente è puntualmente arrivata la lettera di Moro, contenente appunto la richiesta di autosospensione e l'immediata rinuncia al compenso, anche nel caso in cui fosse dovuto. Formalizzerò subito con mio atto l'avvenuta sospensione.

3) Ciò comporta automaticamente la riconsegna a me delle deleghe (personale, innovazione tecnologica, servizi cimiteriali ed anagrafe) e la totale sospensione dall'attività di assessore, compresa ovviamente la partecipazione alla giunta. Sarà mia cura in un primo momento azionare direttamente le deleghe e poi chiedere la collaborazione di assessori e dirigenti, poiché i servizi ai cittadini devono essere assolutamente garantiti.

Risulta così ampiamente adempiuto, nella sostanza e nella forma, a quanto richiesto dalla mozione presentata in Consiglio comunale. È un fatto davvero doloroso, che è stato compiutamente affrontato nel giro di poche ore».

Con viva cordialità
Dott. Franco Tentorio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata