Martedì 23 Ottobre 2012

Indagato l'assessore Zucchi?
La Procura di Milano smentisce

Era trapelato che anche l'assessore provinciale al Lavoro, Enrico Zucchi, fosse tra gli indagati nell'ambito dell'inchiesta sulla discarica di Cappella Cantone. La Procura di Milano smentisce: Zucchi non è indagato per questa inchiesta.

Secondo gli uffici giudiziari del Tribunale di Milano l'assessore provinciale al Lavoro Zucchi non risulta indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla discarica di Cappella Cantone che negli ultimi giorni ha coinvolto la Compagnia delle Opere di Bergamo e l'assessore regionale all'Ambiente, Marcello Raimondi.

Il nome di Zucchi era comparso in una delle intercettazioni telefoniche tra l'imprenditore Pierluca Locatelli e un suo consulente. Nel corso della telefonata il nome dell'assessore veniva fatto in relazione alla necessità di spingere ancora sui politici di Regione Lombardia per l'apertura della discarica di Cappella Cantone, sottolinenando inoltre che Zucchi faceva da segretario all'assessore Raimondi, indagato proprio per la vicenda della scarica cremonese.

Dal canto suo, Zucchi ha fatto sapere di non sapere nulla della vicenda e del fatto di essere indagato: «Sono solo contento del mio impegno politico. Entro sera vedrò il presidente Pirovano e decideremo il da farsi» ha detto l'assessore.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata