Sabato 25 Maggio 2013

Ancora l'ombra della 'ndrangheta
Palazzina sequestrata a Filago

Si torna a parlare di infiltrazioni della 'ndrangheta calabrese nella nostra provincia. A 24 ore dalla notizia della scoperta a Treviglio e Mozzanica di due aziende che sarebbero state collegate alle cosche del Reggino, ora è Filago a finire sotto i riflettori.

In via Trento, infatti, sono arrivati i carabinieri del Gruppo di Monza per sequestrare un immobile che è ritenuto riconducibile alle attività del boss Salvatore Mancuso di Giussano (Monza e Brianza), appartenente alla 'ndrina di Limbadi e Nicotera (Vibo Valentia) e ora in carcere di Monza.

Si tratta di un provvedimento di sequestro preventivo ai fini della confisca, che riguarda un edificio composto – stando a quanto trapela dagli ambienti investigativi – da tre appartamenti, quattro box, un locale commerciale e un terreno.
 
Il blitz è scattato alle prime ore del mattino di giovedì e non ha riguardato solo la nostra provincia: altri beni mobili e immobili, sempre riconducibili alle attività del clan, sono stati infatti sequestrati anche nelle province di Monza, Milano, Como, Brescia e Vibo Valentia, per un valore complessivo di oltre cinque milioni di euro.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 25 maggio

r.clemente

© riproduzione riservata