Sabato 14 Dicembre 2013

Aggressione nella notte a Chignolo

Gravissimo un giovane, un arresto

Il luogo dell’aggressione
(Foto by Cesni Foto)

Grave aggressione nella notte tra venerdì 13 e sabato 14 dicembre a Chignolo d’Isola. In via dei Bedeschi, poco prima delle 3, due persone sono rimaste ferite gravemente fuori dal locale notturno Muzika (ex Sabbie Evolution). Si tratta di due giovani: un bergamasco e un italiano di origini albanesi di 20 e 19 anni. Altri i giovani contusi, ma con lesioni di lieve entità.

Il fatto è successo intorno alle 2.50 e qui sono sopraggiunti i medici del 118 e i carabinieri di Capriate: i due ragazzi sono stati trasferiti all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo e sono in condizioni critiche. Il bergamasco di 20 anni, di Ponte San Pietro, L.C., è molto grave a causa di una profonda lesione al collo provocata da un pezzo di vetro di bottiglia: è ora ricoverato in Rianimazione all’ospedale di Bergamo. L’altro, 19 anni, è residente a Bonate Sopra ed è anche lui ricoverato a Bergamo, sfregiato al volto con pezzi di vetro.

Ancora non è chiara la dinamica dei fatti, pare che il litigio sia degenerato per futili motivi in una rissa che ha visto coinvolti una decina di ragazzi giovani, tra i 18 e i 21 anni, residenti nei paesi dell’Isola, italiani e anche di origine extracomunitaria: il gruppo si sarebbe insultato e picchiato utilizzando anche dei cocci di bottiglia. Già scattato un arresto: i carabinieri di Carpiate che hanno avviato le indagini hanno arrestato un senegalese con l’accusa di lesioni gravissime: il giovane è in carcere.

La rissa si è verificata sulla stessa strada di Chignolo dove a gennaio di due anni fa era stato ucciso Eddy Castillo, 26 anni di Almenno San Bartolomeo, e dove era stato trovato il corpo senza vita di Yara Gambirasio.

© riproduzione riservata