Mercoledì 09 Luglio 2014

Brignano, ammanco da 600 mila €

Altro che albergo avveniristico

Un ammanco di bilancio da 600 mila euro al posto dell’albergo avveniristico che doveva essere costruito sulla provinciale 121. Questa l’amara sorpresa che l’amministrazione comunale di Brignano d’Adda, guidata dal neo sindaco Beatrice Bolandrini, si è trovata ad affrontare all’inizio del suo mandato.

Il primo cittadino, insieme all’assessore ai Lavori pubblici Francesco Benfatto, ne ha data comunicazione ieri, durante una conferenza stampa convocata per rendere noti gli ultimi sviluppi riguardanti il piano attuativo promosso dalle società immobiliari «LB Investment» di Varese e «Residenza Angela srl» di Misano.

Questo piano prevede la costruzione sulla provinciale 121 di un albergo da 5480 metri cubi che sarebbe dovuta iniziare a breve.

Ora, invece, ha subito un brusco stop visto che, da parte della «LB Investment srl», è stato presentato un ricorso al Tar in cui viene chiesto l’annullamento della convenzione urbanistica relativa al piano attuativo. Questa convenzione era stata approvata ad aprile dal Consiglio comunale con l’allora sindaco Valerio Moro. Ormai, quindi, mancava solamente la sua sottoscrizione, dopodiché sarebbe stato rilasciato il permesso a costruire. Ora invece, a causa del ricorso, non si sa quando questa firma verrà posta.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 9 luglio 2014

© riproduzione riservata