Lunedì 22 Settembre 2014

Caravaggio: sorprende ladri in casa

e li fa scappare brandendo un mouse

Carabinieri in azione a Caravaggio
(Foto by FotoBerg)

«Andatevene o vi sparo!». Una minaccia che due ladri hanno preso sul serio, visto che chi li aveva sorpresi in casa a Caravaggio brandiva in effetti qualcosa. Una pistola, devono aver pensato i due. Senza sapere che si trattava, invece, del mouse di un computer.

Così sabato sera i due ladri hanno pensato bene di darsela a gambe e uno di loro è stato anche arrestato con l’accusa di rapina impropria. Nel fuggire a quell’uomo nella penombra, armato ma solo di mouse, lo hanno minacciato con un cacciavite, in questo caso vero, ma senza, per fortuna, ferirlo.

Nella fuga uno dei due ladri, tentando di scavalcare la recinzione della casa, è inciampato ed è caduto a terra: rialzatosi, è andato a rifugiarsi, mentre il complice se l’era già data a gambe levate, sotto alcuni cespugli. Dove, poco dopo, l’hanno scovato e arrestato i carabinieri di Martinengo.

È un zingaro diciottenne, di etnia rom e residente a Bottanuco. Ora è in carcere e stamattina comparirà di fronte al giudice per le indagini preliminari per l’interrogatorio di convalida.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 22 settembre

© riproduzione riservata