Domenica 06 Luglio 2014

Edilizia scolastica: via al piano Renzi

Alle scuole bergamasche 18 milioni

La demolizione della vecchia Codussi nello scorso dicembre

Il governo ha finalmente sbloccato i fondi per l’edilizia scolastica (in parte sono soldi dei Comuni fermi per il patto di stabilità). In Bergamasca sarà possibile investire 18 milioni di euro, dei quali 10 milioni e 300 mila euro per scuole nuove (fra 2014 e 2015) e 7 milioni 600 mila euro per la ristrutturazione o manutenzione. In città l’intervento più importante è la nuova Codussi, 980.000 euro nel 2014, due milioni nel 2015. In Lombardia saranno investiti complessivamente 160 milioni e 600 mila euro.

La presidenza del Consiglio ha istituito, per il riordino delle scuole, per una «Unità di missione» che dovrebbe snellire le procedure. Tuttavia la governance (come ha affermato a Bergamo al convegno sull’edilizia scolastica organizzato dall’Ordine degli Architetti Roberto Balzani, componente della task force) deve essere messa a punto rispetto alle competenze di Stato, regioni, province «ultima versione» prima che nuovi progetti possano partire.

Però i cantieri aperti o pronti nel 2014 possono lavorare: in tutto 404 cantieri, tutti quelli che, già finanziati, erano stati segnalati dai sindaci. Per i cantieri che invece sarebbero partiti nel 2015, i sindaci dovranno invece aspettare il prossimo Documento programmatico di economia e finanza (Dpef) che prevederà mutui in fase di attivazione con oneri a totale carico dello Stato.

Per i 73 istituti superiori di sua competenza, la Provincia aveva chiesto 11 milioni e 900 mila euro per le palestre mancanti (Paleocapa, Mamoli, Ambiveri, Oberdan, Lotto); 7 milioni e 550 mila euro per gli ampliamenti ( Galilei, Valle Seriana, Riva, Galli, Natta); 4 milioni e 700 mila euro per i completamenti (Paleocapa, Don Milani- Rubini);400 mila euro per l’eliminazione di coperture in eternit (Paleocapa, Rigoni Stern, Caniana). Gli altri interventi riguardano tutte e 73 le sedi.

Leggi di più su L’Eco del 6 luglio

© riproduzione riservata