Martedì 17 Giugno 2014

Facebook: «Lasciatelo alla piazza»

E «Bossetti colpevole o innocente?»

Un ragazzo naviga su Facebook

Rabbia, vendetta, dubbi, domande. Il popolo di Facebook si indigna, si interroga ma si fa anche minaccioso. La notizia dell’arresto di Massimo Bossetti sta facendo il giro dei social network.

Lo stesso Bossetti del resto ha un suo profilo Facebook dove si possono vedere foto e commenti dello stesso, ritratto comodamente in salotto con cane e gatto.

A poche ore dal suo arresto sono già stati aperte due pagine su Facebook riguardanti la sua vicenda.

La prima «Massimo Bossetti colpevole o innocente?» che è una sequela di condanne senza appello: per la gente il colpevole della morte della povera Yara è lui. Chiunque nei suoi panni, se fosse realmente innocente - dicono - si metterebbe ad urlare la propria innocenza

Di ben altro tenore la pagina Facebook «Lasciate Massimo Bossetti alla piazza». Il gruppo chiede: «Non auspichiamo violenza o pena di morte a cui siamo contrari, ma è bene che la piazza possa sfogarsi».

© riproduzione riservata