Domenica 06 Luglio 2014

Furti con il forellino a Caprino

Banditi scoperti grazie a un coniglio

La finestra di un’abitazione a Sant'Antonio d'Adda di Caprino, con i forellini praticati dai malviventi

Una raffica di furti e tentati furti nelle abitazioni, con la famigerata tecnica del forellino negli infissi. Da una situazione tranquilla nelle ultime settimane si è passati a un clima di preoccupazione tra i cittadini delle frazioni collinari di Caprino Bergamasco, in particolare a Sant’Antonio d’Adda. Sono infatti decine, dallo scorso giugno, gli episodi di microcriminalità segnalati dai cittadini.

Proprio nello scorso fine settimana, nella notte tra domenica 29 giugno e lunedì 30, i malviventi hanno preso di mira la frazione San’Antonio d’Adda, in particolare le abitazioni tra via Fontana, via Carroccio e via Strada Vecchia.

A dare l’allarme ai carabinieri Giampiero Carcatelli, svegliato dall’agitarsi del suo coniglio d’angora: l’uomo è uscito nella veranda e ha notato due malviventi che per allontanarsi non hanno esitato a lanciare contro di lui un lettino prendisole, collocato nel giardino dell’abitazione vicina. All’arrivo dei carabinieri della stazione di Cisano, in servizio per monitorare il territorio, dei malviventi nessuna traccia.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 6 luglio

© riproduzione riservata