Martedì 17 Giugno 2014

Gorlago, la morte della 26enne

Il marito: Fate chiarezza sullo scontro

Blerta Delaj

Vuole chiarezza sulla dinamica dell’incidente Ilir Nerhati, il marito di Blerta Delaj: la 26enne albanese di Trescore Balneario morta domenica, il giorno dopo il terribile schianto in cui era stata coinvolta sabato mattina a Gorlago.

Ad agosto la coppia avrebbe dovuto festeggiare il settimo anniversario di nozze: connazionali, i due sono molto conosciuti e ben integrati nella zona. Da alcuni mesi gestivano il bar «La piazzetta», nel centro di Grumello del Monte.

Sabato mattina Blerta si stava recando a lavorare: stava attraversando la provinciale 91 al volante della sua Nissan Micra azzurra. Sul rettilineo, poco prima di avvicinarsi al confine con Carobbio, l’utilitaria si è scontrata con un Suv Mercedes. Terribile l’impatto tra i due mezzi.

Le condizioni della 26enne erano molto gravi fin dall’inizio. La giovane si è spenta dopo un giorno di agonia, nella mattinata di domenica, all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo per le gravi ferite riportate alla testa e alle gambe.

A distanza di alcune ore dalla tragedia il marito della giovane non riesce a darsi pace: «La dinamica dell’incidente non è chiara. Mia moglie era molto prudente alla guida e non capiamo davvero cosa possa essere successo. Il conducente dell’altra macchina non si è fatto vivo, speravamo nel contrario».

La salma della 26enne si trova nella camera mortuaria dell’ospedale Papa Giovanni e farà ritorno a Bajza, un paese di 3 mila abitanti, a nord dell’Albania. Qui abitano i genitori della giovane barista, già informati dei fatti. La mamma Gjyste e il papà Zef sono distrutti dal dolore per la morte improvvisa della loro Blerta

© riproduzione riservata