Giovedì 23 Gennaio 2014

Il costo della sosta al Papa Giovanni

«Cediamo il parcheggio all’ospedale»

La soluzione migliore sarebbe quella di trovare un modo per cedere la proprietà del parcheggio del nuovo ospedale all’Azienda Ospedaliera. Lo ha detto il presidente della Provincia Ettore Pirovano durante l’audizione, in V Commissione Territorio e Infrastrutture di Regione Lombardia.

L’appuntamento era stato organizzato proprio per affrontare le varie criticità legate ai parcheggi dell’ospedale di Bergamo, in particolare il costo elevato della sosta.

Pirovano ha spiegato alla commissione come l’accordo stipulato con la società Bhp, Bergamo Hospital Parking, preveda che eventuali perdite dovute a minori incassi (come capiterebbe in caso di riduzione forzata delle tariffe) dovrebbero essere ripianate dalla Provincia.

Tutti i consiglieri bergamaschi hanno partecipato all’incontro, al fine di valutare al meglio i possibili passi successivi.

Anelli, Lega Nord

“Esprimo soddisfazione per l’interesse mostrato oggi da tutti i consiglieri bergamaschi”. Così il consigliere regionale del Carroccio Roberto Anelli, firmatario della richiesta di audizione. “Come già dibattuto in Consiglio Regionale, - prosegue Anelli - la situazione dei parcheggi, la sicurezza degli stessi e gli elevati costi dei ticket rappresentano una problematica che provoca lamentele da oltre un anno, cioè da quando è stata aperta la struttura; a tutt’oggi non è stata trovata ancora una soluzione definitiva. Al presidente Pirovano, che ha ereditato la spinosa problematica dalla precedente gestione, va il mio plauso per essersi attivato con tutti i mezzi istituzionali disponibili e oggi, in audizione, ha espressamente chiesto che Regione Lombardia intervenga direttamente, o attraverso l’Azienda Ospedaliera, nella questione”.

Conclude il consigliere leghista: “Tutti i consiglieri bergamaschi hanno espresso la propria disponibilità nella ricerca di una rapida soluzione, in considerazione del fatto che l’Ospedale di Bergamo rappresenta una struttura di eccellenza e che come tale interessa non solo i cittadini bergamaschi ma tutti i lombardi e pazienti da fuori regione”.

Scandella e Barboni (PD): «La richiesta è unanime – dichiara il consigliere regionale del Pd Mario Barboni - Regione Lombardia indìca un tavolo di confronto con la Provincia di Bergamo e la società concessionaria per rivedere la convenzione attualmente in vigore e cercare di trovare un’alternativa condivisa. La situazione è insostenibile per tutti – continua – i parenti dei pazienti sono costretti a caricarsi di oneri troppo elevati sino a 600 euro al mese se vogliono accudire un loro caro 24 ore al giorno. Non si può aspettare che scada il contratto della società BHP che gestisce il parcheggio nel 2040».

«Secondo un nostro calcolo approssimativo – spiega il collega Jacopo Scandella - l’utile netto corrisponderebbe ad almeno 60 milioni di euro. Su questi presupposti chiediamo a Regione Lombardia di fare un investimento attraverso Finlombarda oppure di trovare strade alternative quali possono essere l’individuazione di un ulteriore parcheggio al di fuori del perimetro dell’ospedale da affidare alla società BHP a patto che si riveda la convenzione abbassando i costi dei ticket. Senza dimenticare – conclude Scandella – che è compito della Regione prevdere una fermata del treno presso l’ospedale così da incentivare il trasporto pubblico rispetto al mezzo privato».

© riproduzione riservata