Sabato 03 Maggio 2014

Inaugurate le palazzine del Gleno

Struttura all’avanguardia in Italia

Casa di riposo Carisma: l’esterno della struttura
(Foto by Yuri Colleoni)

Sono stati inaugurati sabato 3 maggio i nuovi padiglioni della casa di riposo del Gleno che in realtà non si chiama più così, perché ha assunto la denominazione di Carisma, dalle iniziali di Casa di ricovero di Santa Maria Ausiliatrice. Nuovo anche il logo: dodici stelle a sei punte simboleggianti la corona della Madonna a cui è dedicata la Onlus.

Ma naturalmente, al di là di nome e logo, è rilevante sottolineare che è stata inaugurata una struttura all’avanguardia in Italia per l’assistenza dei pazienti, il trasferimento dei quali nelle nuove palazzine è previsto per luglio, come ha ricordato Fabrizio Lazzarini, direttore generale della Fondazione Carisma.

È stato il presidente Miro Radici a sottolineare «la grande avventura, la grande collaborazione tra pubblico e privato che ha consentito di restituire alla comunità una struttura fondamentale». Radici ha tributato inoltre il giusto riconoscimento ai dipendenti che hanno contribuito con i loro sacrifici al risanamento del Gleno. Un omaggio speciale a una volontaria di 97 anni che da 40 offre il suo aiuto nell’assistenza agli anziani.

Il vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, ha evidenziato come «solo garantendo l’assistenza al nostro passato possiamo avere speranze per il futuro», mentre il sindaco Franco Tentorio e il suo predecessore Roberto Bruni hanno ribadito quanto sia stata importante la collaborazione tra pubblico e privato per realizzare un intervento da 50 milioni di euro. Il cantiere si è aperto nell’aprile del 2011 e tre anni dopo ecco realizzate tre nuove palazzine, in classe energetica A, rivolte su via Daste e Spalenga in grado di offrire ospitalità a 360 degenti (60 stanze singole e 150 doppie) che possono godere di attrezzature moderne e grandi confort, tra cui un bel giardino d’inverno. Nella palazzina dov’è ubicato il polo geriatrico-riabilitativo Pesenti, dono della Fondazione Azzanelli-Cedrelli e dell’Italcementi, è stata scoperta una lapide dedicata agli ingegneri Carlo e Mario Pesenti. Da segnalare anche un’area per la sosta gratuita di 200 auto.

L’intervento alla Carisma sarà definitivamente portato a termine con il secondo lotto che prevede l’abbattimento delle vecchie palazzine e la realizzazione di un parco.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 4 maggio che proporrà ampi servizi sull’inaugurazione

© riproduzione riservata