Sabato 17 Maggio 2014

iSchool compie 2 anni e rinnova la primaria

C’è anche un laboratorio enogastronomico

iSchool presenta le nuove iniziative

Forti dei primi due anni di impegno e di crescita, iSchool in occasione del suo secondo anniversario, venerdì 16 maggio ha presentato le innovazioni 2014.

La nuova scuola primaria, diretta da Cecilia “Cilly” Arnoldi, fondatrice del Circolo dei Bambini di Bergamo, considerata una scuola dell’infanzia modello a livello nazionale, la direzione del Laboratorio per i servizi enogastronomici” dello chef scrittore, artista del mangiare bene, amante delle tradizioni Mario Cornali.

“Dopo 43 anni di bambini di 5 anni mi hanno promossa alla prima elementare – sottolinea Cilly Arnoldi - Sono felice di questo nuovo viaggio che vorrei onorare con rispetto e amore, insieme a correttezza e pazienza, le parole “invisibili” in cui c’e’ il mondo. La nuova scuola primaria permetterà ai bambini di potersi esprimere in tutte le loro potenzialità perché curiosità e libertà di pensiero sono i valori alla base dei percorsi formativi delle elementari di iSchool che prevedono, tra l’altro, 12 ore di inglese settimanali, il cinese, l’insegnamento della matematica secondo il metodo Singapore ma anche corsi di cucina, arte, kung fu e informatica. Dirigere la scuola primaria di iSchool è una sfida personale ma anche un modo per restituire gioia e soddisfazioni”.

Una leva che ha mosso dal suo “Collina”, il celebre ristorante di Almenno San Bartolomeo, anche lo chef Mario Cornali, nel nuovo anno scolastico alla guida del “Laboratorio per i servizi enogastronomici” dell’istituto alberghiero iSchool.

Nato e cresciuto tra i fornelli, Cornali si è dilettato con poesie e racconti, arrivando oggi alla docenza perché come spiega “È un modo per creare un rapporto diretto con i giovani, in un momento importante delle loro vite in cui è fondamentale capire che la cucina è sì tecnica, ma anche attenzione alle tipicità, specie in questo periodo, quando un dettaglio può fare la differenza e decretare il successo economico e professionale di un’attività”.

“Una ricerca dell’eccellenza che passa anche dalla scuola secondaria. Il progetto della scuola media – spiega Valentina Fibbi, titolare di iSchool insieme alla vice preside Miriam Micelli - è considerato non come intermezzo ma una fase delicata di crescita e di curiosità. Abbiamo costruito un progetto sperimentale, selezionando un corpo docente dedicato che con passione si dedicherà ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni. Le caratteristiche anticipano la scuola superiore e sono in continuità con le elementari: apprendimento diretto, esperienziale e dinamico sono alla base di indirizzi sempre più specializzati.”

Un indirizzo che si sta dimostrando di forte successo. “Siamo partiti a maggio nel 2012 con 220 ragazzi. Oggi siamo in 500 e contiamo di arrivare nel 2017 a quota 1.000 – è Francesco Malcangi al timone della scuola a dare i numeri - Il gruppo delle scuole paritarie che comprende elementari, medie e cinque indirizzi di scuola superiore registrano in questo istante 300 iscritti ai quali si aggiungono più di 200 ingressi registrati alle pre-iscrizioni: 120 alla scuola superiore, 30 in prima media e il tutto esaurito alle elementari, con 40 ingressi e una lunga lista d’attesa. A questi studenti si aggiungono i piccoli della scuola materna non paritaria che sono 35 anche qui con una lunga lista d’attesa”.

© riproduzione riservata