Martedì 17 Dicembre 2013

La banda degli smartphone

Arrestato ragazzino di 16 anni

Rapina aggravata, lesioni personali e ricettazione sono le accuse con cui un sedicenne residente in un paese dell’hinterland è stato arrestato dai carabinieri e condotto in una comunità.

L’arresto è stato effettuato dai carabinieri di Curno, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale dei minorenni di Brescia, per fatti che avrebbe commesso in città e in provincia nel mese di novembre.

Si tratterebbe dello stesso ragazzino che, il 21 novembre, era stato denunciato a seguito di un episodio avvenuto in zona Autolinee. Uno studente era stato avvicinato da un ragazzino che gli aveva chiesto di poter usare il suo telefono per mandare un sms urgente.

Poi però era scappato con lo smartphone. I carabinieri giunti nei pressi della stazione, erano riusciti a fermare il ragazzino sospetto: il sedicenne di origine senegalese. Non aveva più con sé il telefono, ma in tasca aveva una carta Poste-Pay rubata.

© riproduzione riservata