Giovedì 16 Gennaio 2014

Marijuana in piazza dell’Orologio

Scoperta una serra con 60 piante

La Piazza dell'Orologio di Clusone sotto la neve

Aveva allestito in camera da letto una serra per coltivare piante di marijuana. Non però in una sperduta cascina sui monti, ma nientemeno che nel suo appartamento nella centralissima piazza dell’Orologio a Clusone.

Il colpevole è stato smascherato dai carabinieri che mercoledì

pomeriggio e sera hanno avviato un servizio straordinario per pattugliare Vertova, Rovetta, Clusone, Fiorano e Colzate per prevenire furti in abitazione.

L’operazione ha visti impegnati 22 militari delle compagnie di Clusone e Bergamo, numerosi posti di blocco sulle principali vie di accesso. Controllate circa 100 persone e 80 automezzi: elevata una contravvenzione al Codice della strada. Nessun furto, dicono i carabinieri, al momento è stato segnalato in zona, annunciando che i servizi, con le medesime finalità, continuano anche in altre note aree della provincia.

La piantagione a Clusone

Durante i controlli,a Clusone in viale europa i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno fermato per un normale controllo due persone di 28 anni. Erano su una Fiat Panda: controllati dai carabinieri, si sono mostrati particolarmente agitati. Così è scattata una perquisizione che ha portato alla luce cinque grammi di marijuana, che i due avevano in tasca.

Così i controlli si sono spostati nell’abitazione di uno dei due, nativo di Clusone e residente in piazza Orologio. Qui i militari hanno avuto la sorpresa: hanno trovato una camera da letto appositamente predisposta a serra con due piante mature, complete di inflorescenza, di marijuana. E poi altre sessanta piante della stessa tipologia in fase di crescita. E ancora 77 grammi di stupefacente già raccolto, essicato, tritato e pronto alla vendita, due bilancini di precisione, strumenti per la suddivisione in dosi e il confezionamento della droga, nonché materiale per la coltivazione delle piante (lampade ad alto potenziale, aspiratori, concimi).

Il proprietario di casa è stato arrestato. L’altro, un muratore residente ad Ardesio è stato segnalato all’autorità amministrativa per possesso di stupefacenti.

© riproduzione riservata