Venerdì 30 Maggio 2014

Mondiali, per le Tv nei dehors dei bar

Palafrizzoni lancia le «Notti Azzurre»

Si chiameranno «Notti Azzurre», e sono l’escamotage studiato da Palafrizzoni per permettere la collocazione di schermi televisivi nei dehors dei locali cittadini, bypassando così le regole (stringenti) sui limiti acustici durante i mondiali di calcio del Brasile e le partite dell’Italia.

La soluzione è stata trovata ieri in un incontro a Palazzo Uffici tra l’assessore all’Ambiente Massimo Bandera e Gigi Parma , responsabile Commercio Associazione Imprese Bergamo, il pri,o ad avere sollevato la questione. Che in prima battuta sembrava destinata ad un rapido e felice epilogo, considerato che nella riunione di Giunta del 21 maggio era arrivato un sostanziale via libera di sindaco ed assessori.

«In realtà la questione era un po’ articolata dal punto di vista tecnico, e la soluzione non era facile» spiega Bandera. In sostanza sono passati 10 giorni senza notizie alcune dal fronte comunale, con una certa qual preoccupazione su quello dei gestori. Sui quali pendeva tra le altre cose la spada di Damocle delle elezioni, ballottaggio compreso, che normalmente rallenta di molto le attività degli uffici comunali. E per la cronaca il fischio d’inizio dei mondiali è il 12 giugno, e l’Italia gioca il primo match a mezzanotte del 14.

«L’individuazione di un’iniziativa specifica come “Notti Azzurre” ci permette di derogare alle stringerti norme sui dehors in materia di emissioni acustiche» spiega Bandera. Che assicura: «Mercoledì 4 la questione sarà chiusa in Giunta». Attendista Gigi Parma: «Ci siamo incontrati per mettere a punto la situazione che evidentemente non era stata molto ben delineata nelle occasioni precedenti. Ora ci aspettiamo che chi ha speso parole, mercoledì passi ai fatti».

© riproduzione riservata