Venerdì 22 Novembre 2013

Oltre 360 famiglie in difficoltà

Scatta la 17ª Colletta alimentare

Colletta Alimentare

Sabato 30 novembre si terrà in tutta Italia la 17ª edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche a Bergamo più di 10.000 volontari parteciperanno all’iniziativa, invitando a donare alimenti a lunga conservazione in uno dei 223 supermercati della provincia ad oggi aderenti (+16% rispetto ai 192 dell’anno scorso).

Tuttavia si prospetta per il 2014 anche a Bergamo una vera e propria emergenza povertà, acuita dal fatto che il 31 dicembre 2013 si conclude definitivamente il programma europeo per l’Italia che ha finora garantito le risorse – circa 100 milioni di euro l’anno– per l’acquisto di beni alimentari gestiti dalla AGEA.

Una circostanza in grado di ridurre considerevolmente la capacità d’intervento di tutte le agenzie che distribuiscono, a vario titolo, alimenti ai poveri. Compagnia delle Opere di Bergamo e Banco di Solidarietà di Bergamo allo scopo di far fronte a questa difficile situazione, lanciano una campagna di solidarietà rivolta a famiglie ed imprese bergamasche .

Il Banco di solidarietà di Bergamo Onlus opera grazie a 2500 volontari, gli assistiti sono oltre 1500: 360 famiglie per oltre 1300 persone e 13 enti conventi (associazioni caritatevoli e conventi di suore di clausura) per circa 200 persone. Si tratta in particolare di 220 famiglie di Bergamo e hinterland, 45 della Valle Brembana, 30 della Valle Seriana, 65 dell’Isola.

La distribuzione degli alimenti avviene ogni 15 giorni per un totale di 24 consegna l’anno alle famgilie. Ogni 15 giorni si preparano circa 360 pacchi e nel 2012 sono stati distribuiti 126 tonnellate di prodotti.

La Giornata Nazionale della Colletta Alimentare vedrà a livello nazionale la partecipazione di 135.000 volontari della Fondazione Banco Alimentare Onlus, in oltre 9.000 supermercati, che inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione che verranno distribuiti a più di 8.800 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano 1.800.000 persone povere.

In Italia sono ormai 4.068.000 le persone che soffrono di povertà alimentare, (+47% dal 2010), di queste il 10%, 428.587 sono bambini che hanno meno di 5 anni. Dal 18 novembre al 2 dicembre 2013 sarà possibile sostenere l’attività dei 21 magazzini della Rete Banco Alimentare in Italia anche inviando un sms da 1 euro al numero 45599 da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, Postemobile, CoopVoce, Tiscali e Nòverca; oppure sarà possibile donare 2 euro per ciascuna chiamata fatta allo stesso numero da rete fissa TWT e 2/5 euro chiamando da un numero di rete fissa Telecom Italia e Fastweb.

Le donazioni di alimenti ricevute durante la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare andranno a integrare quanto la Rete Banco Alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo (nel 2012 61.552.000 kg di alimenti, pari a un valore di circa 180 milioni di euro ovvero al carico di oltre 2.200 tir). Le donazioni economiche ricevute con gli sms ci permetteranno di far arrivare questi alimenti sulla tavola di chi ne ha bisogno.

© riproduzione riservata