Giovedì 16 Gennaio 2014

Pendolari senza pace, guasto Bs-Bg

«E si viaggia ancora al freddo»

Un'immagine scattata nella carrozza di testa del «carro bestiame» delle 18.19 da Milano Lambrate per Bergamo.
(Foto by Foto Marco Pagani)

Non c’è davvero pace per i pendolari bergamaschi, La circolazione è stata interrotta sulla linea Brescia-Bergamo intorno alle 5 del mattina a causa di un guasto che si è verificato fra le stazioni di Rovato e Palazzolo. La circolazione è stata sospesa tra le 5 e le 8.10 a causa di un problema all’alimentazione elettrica. Sul posto sono intervenute le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana che hanno ripristinato le normali condizioni di circolazione.

Diciotto i treni regionali coinvolti: 8 cancellati, 2 limitati nel loro percorso, 2 deviati e 6 che hanno registrato ritardi fino a 25 minuti.

Intanto, per chi è in viaggio, la situazione disastrosa dei treni si fa ancora sentire. «La composizione del treno 10802 di mercoledì era di 6 lente carrozze riscaldate (20’ di ritardo) mentre giovedì mattina - scrive un pendolare - siamo già in fase calante con le solite 5 carrozze di cui almeno la penultima non riscaldata: tutti noi passeggeri, purtroppo, stiamo viaggiando chiusi nei nostri giubbotti».

«Non ho più parole educate per esprimere il mio disappunto di utente... Penso solo che questo disservizio mi costa più di 1.000 euro di abbonamento annuale». E chiude: «Il solito rimpallo di responsabilità fra dipendenti e dirigenti di Trenord, regolarmente usato come giustificazione per tapparci la bocca quando osiamo protestare, non sarebbe mai tollerato nell’azienda dove lavoro e metterebbe seriamente a rischio il mio stipendio. Ci vuole impegno, coscienza, sacrificio e anche amor proprio dal primo all’ultimo livello gerarchico per far funzionare a dovere le cose».

© riproduzione riservata