Sabato 14 Dicembre 2013

Per i regali enogastronomici

caccia al vero «Made in Italy»

Un farmers' market di Coldiretti

Anche per i bergamaschi è scattata la ricerca dei regali per le feste. Secondo un’analisi Coldiretti-Ixè il 37% degli italiani ha iniziato ad acquistare i regali quindici giorni prima del Natale, il 22% lo farà una settimana prima ed il 6% qualche giorno prima anche se una buona fetta di italiani previdenti lo ha già fatto.

Si stima inoltre che uno su due frequenterà i tradizionali mercatini di Natale che in queste settimane stanno popolando piazze e centri storici. Quest’anno, complice la crisi ma anche l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola, si registra una marcata attenzione verso le spese utili, un orientamento che premia in particolare l’enogastronomia.

Il rapporto Coldiretti-Ixè infatti mette in evidenza il fatto che nel 58% dei casi gli italiani acquisteranno nei mercatini prodotti enogastronomici, il 49% decorazioni natalizie, il 38% prodotti per la casa, il 37% oggetti artigianali, il 17% capi di abbigliamento e il 15% giocattoli.

“La spesa alimentare per confezionare cesti regalo o per acquistare i prodotti per preparare i tradizionali cenoni – sottolinea la Coldiretti bergamasca – continua da essere un momento importante per i cittadini. Chi vuole evitare spiacevoli sorprese, può trovare la migliore garanzia sull’originalità dei prodotti alimentari nei mercati o nei punti vendita dove è presente il produttore agricolo, che può offrire informazioni diretta sul luogo di produzione e sui metodi utilizzati. E sul territorio provinciale stiamo vedendo che la rete di Campagna Amica Coldiretti – farmers market, Botteghe e spacci agricoli – sta richiamando un gran numero di consumatori alla ricerca dell’acquisto “giusto” e di qualità ma soprattutto vero “Made in Italy”.

Per il cibo e le bevande piace la possibilità di avere maggiori informazioni direttamente dal produttore e avere così ulteriori dettagli sul prodotto e sui metodi utilizzati per ottenerlo, informazioni preziose che sono anche garanzia di genuinità e legame con il territorio.

“Presso la rete di Campagna Amica – prosegue la Coldiretti bergamasca - è anche possibile prepararsi o farsi preparare i tipici cesti natalizi con golosità tipiche inimitabili e a chilometri zero. Tra i prodotti più gettonati il vino, i formaggi vaccini e caprini, le confetture, il miele e i salumi, ma anche piante e fiori”.

Nella bergamasca le opportunità per fare la spesa dal produttore agricolo non mancano. Sono infatti più di 100 gli spacci agricoli accreditati alla rete di Campagna Amica, due le Botteghe di Campagna Amica (a Calcinate e a Caravaggio) e una decina i farmers market. L’ultimo mercato attivato (oggi, domani e nei giorni che precederanno il Natale) è quello in Piazza della Libertà a Bergamo, dove grazie agli stand gialli, l’atmosfera natalizia si arricchirà anche dei sapori del territorio.

© riproduzione riservata