Martedì 14 Gennaio 2014

Precari della scuola

Al via i percorsi abilitanti

Nel pomeriggio di lunedì 13 gennaio si è svolto un incontro di informativa sindacale, presso la Direzione Scolastica Regionale, riservato alle problematiche relative all’avvio dei PAS (Percorsi Abilitanti Speciali).

“Le questione più spinose – informa Vincenzo d’Acunzo, segretario generale di CISL Scuola Bergamo - sono connesse ai PAS delle classi di concorso spalmate su più anni, dato l’elevato numero di candidati. Al momento sono pubblicati solo gli elenchi delle classi A043 e A059, pubblicazioni effettuate, per molteplici motivi, con innumerevoli errori. Per le altre classi di concorso pubblicabili (A030-A032-A050-Lingue straniere) l’Amministrazione prevede l’uscita degli elenchi entro giovedì prossimo”.

Su pressante richiesta della CISL SCUOLA, anche alla luce di alcune segnalazioni dei territori,

l’Amministrazione ha assunto l’impegno di valutare anche l’a.s. 2012-2013, al di là della normativa “ufficiale e certificata”, sanando le connesse pubblicate esclusioni per mancanza di titoli di servizio.

“E’ comunque urgente – dice d’Acunzo - che gli interessati presentino reclamo avverso l’esclusione nel più breve tempo possibile e seguendo le indicazioni contenute nella nota pubblicata oggi sul sito della Direzione Regionale. Il recupero degli esclusi, per il motivo di cui sopra, avverrà infatti a partire dai reclami e in un secondo momento, in autotutela, verificando la posizione di quanti non avessero presentato reclamo”.

Anche in relazione alle esclusioni per mancanza dei requisiti connessi al titolo di studio (valutazione effettuata dalle università) è bene presentare immediato reclamo, benché l’Amministrazione abbia dichiarato che, sempre in autotutela, procederà a sanare i casi più eclatanti (ad es. per le classi di Lingua straniera si sa che le università non hanno considerato assimilabile l’esame di glottologia con quello richiesto di linguistica generale).

“In relazione ai PAS – conclude d’Acunzo - abbiamo posto anche la questione relativa ai permessi per il diritto allo studio, ottenendo l’impegno che sia data indicazione agli Uffici periferici di considerare il 15 gennaio 2014 quale termine ordinatorio e non perentorio”.

Chi ritenesse di essere ingiustamente escluso, informano dagli uffici della CISL Scuola di Bergamo, deve produrre urgentemente reclamo avverso la mancata inclusione. Visti i tempi ristretti sul sito www.bergamo.cislscuolalombardia.it, è stato inserito un fac simile di modello di reclamo da completare e integrare in base alla propria situazione.

Negli uffici della CISL Scuola Bergamo è inoltre possibile una verifica della singola situazione personale.

Stante la situazione, a livello regionale, la CISL e le altre organizzazioni sindacali hanno convenuto l’invio di una ennesima richiesta al Direttore Generale perché si faccia parte diligente presso il MIUR in primo luogo per sbloccare la situazione dei PAS di Infanzia e Primaria, in secondo per prevenire la questione che si aprirà sui permessi per il diritto allo studio.

© riproduzione riservata