Venerdì 30 Maggio 2014

Raid sul lago a Sarnico
Ko la barca dei sommozzatori

La pilotina del gruppo sommozzatori di Sarnico

Vandali senza scrupoli a Sarnico, con i sommozzatori lasciati a «piedi» sul lago. I danni sono di poco inferiori ai 10 mila euro. Il raid è stato messo a segno nella notte fra martedì e mercoledì.

Alcuni sconosciuti hanno preso di mira la pilotina di oltre cinque metri di lunghezza di proprietà del Gruppo sommozzatori della Protezione civile Fipsas di Bergamo, nucleo che presta servizio di pattugliamento e intervento in caso di necessità sul Sebino in estate. Preso di mira il motore da 40 cavalli, reso completamente inutilizzabile, provocando un danneggiamento quantificato in una somma di poco inferiore ai 10 mila euro.

«Non ci sono parole», ha sottolineato il presidente del nucleo sub Fipsas Bergamo, Giordano Riva: «La pilotina è ormeggiata su uno dei pontili di attracco sul lungolago Garibaldi in prossimità della zona minigolf. Mercoledì mattina alcuni nostri sommozzatori sono giunti sul posto per iniziare una esercitazione sul lago. Addestramento indispensabile per prepararsi adeguatamente alla stagione alle porte e che ci vedrà impegnati sul lago per il pattugliamento delle acque previsto nella convenzione annuale con la Provincia. Giunti sul posto, i volontari hanno dovuto prendere atto del blitz subito. Il motore fuoribordo della barca era stato praticamente distrutto e quindi è inutilizzabile».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 30 maggio

© riproduzione riservata