Venerdì 16 Maggio 2014

Ciserano, minacciato il sindaco Bagini

Belotti: «Sono vicino all’amico Enea»

Enea Bagini, sindaco di Ciserano

«Sindaco ti avviso che se abbatti le torri di Zingonia noi resteremo senza casa ma tu resterai senza tua figlia e senza tua moglie. Capito???». È questa la terribile minaccia con cui si apre una delle lettere anonime ricevute dal sindaco di Ciserano, Enea Bagini. Il primo cittadino (candidato alle prossime elezioni amministrative) purtroppo non è nuovo a questo tipo di esperienza.

Lettere anonime le aveva ricevute negli anni scorsi e per questo fatto è in corso un procedimento giudiziario di fronte al giudice di pace di Treviglio, in cui è imputato l’ex sindaco del paese Mario Foglieni (la prossima udienza è stata fissata a giugno).

«Allora però le lettere chiamavano in causa solo me – racconta Bagini –: questa volta le minacce sono rivolte invece anche ai miei familiari. È inaccettabile». Le nuove lettere anonime non sono state inviate non solo all’indirizzo del sindaco, bensì anche a quello della zia e della madre di 68 anni, che ne ha ricevute due. E la domanda proprio adesso è: chi può averle scritte? Bagini scagiona, senza dubbio, il Comitato residenti delle torri di Zingonia o ogni altro ente che si oppone all’abbattimento dei condomini.

E Bagini incassa la solidarietà di Daniele Belotti, segretario provinciale della Lega (e candidato alle Europee): «Sono vicino all’amico Enea con cui ho condiviso il progetto di rilancio di Zingonia. Da consigliere regionale avevo invitato l’allora assessore regionale alla Casa Mario Scotti a un sopralluogo nel 2009 dando così finalmente inizio a un piano concreto per la riqualificazione delle torri di piazza Aldo Moro. Un progetto che negli anni si è rivelato un validissimo esempio di collaborazione trasversale sia tra Istituzioni che tra forze politiche».

E Belotti aggiunge: «Bagini ha sempre dimostrato attenzione e tenacia nel cercare di migliorare quella che è una situazione insostenibile in primis per gli stessi residenti delle Torri Anna e Athena. Sono certo che non si farà intimidire da simili vigliaccherie anche perché può contare sul sostegno di tantissima gente e di tutte le Istituzioni. E tra coloro che stanno con lui mi ci metto in modo assolutamente convinto anch’io, perchè la stima personale va al di là dell’appartenenza politica».

© riproduzione riservata