Sotto choc l’anziana aggredita in casa «Il bandito cercava la cassaforte»

Sotto choc l’anziana aggredita in casa
«Il bandito cercava la cassaforte»

Bergamo, le parole della donna di 84 anni aggredita nella sua casa di via Sant’Alessandro da un rapinatore che l’ha legata e picchiata.

«Distruggi pure tutto, la cassaforte non ce l’ho, non ho niente in casa. E mia figlia sta per arrivare». Sono le disperate parole che L. P., 84 anni, ha detto al rapinatore che stava mettendole la casa a soqquadro dopo averla legata e picchiata.

L’anziana è sotto choc. Sabato sera è rimasta almeno 45 minuti in balia del suo aggressore: «Ho temuto il peggio – ha raccontato alla figlia – continuava a chiedermi dov’era la cassaforte, minacciandomi di morte se lo avessi denunciato».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 20 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA