Lunedì 19 Maggio 2014

Teb, il concorso «Viaggi ad Arte»

Vince la 4F dell’Artistico Manzù

La premiazione dei vincitori del concorso “Viaggi ad Arte”

Alla fermata di BG-Martinella della linea T1 Bergamo Albino si è svolta la premiazione dei vincitori del concorso “Viaggi ad Arte” finalizzato alla riqualificazione artistica delle fermate lungo la linea T1.

Alla premiazione sono intervenuti: Nunziante Consiglio, Presidente TEB; Gian Battista Scarfone, Amministratore Delegato TEB; la Commissione giudicatrice composta da Maria Teresa Birolini, Consigliere di Amministrazione TEB; Teresa Capezzuto; Rappresentante dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo; Flavia Conca, Vicepresidente Associazione Amici dell’Accademia Carrara e gli studenti che hanno partecipato al concorso rispettivamente della classe 4°F del Liceo Artistico Statale G. e P. Manzù di Bergamo e del Liceo Artistico La Traccia di Calcinate.

IL CONCORSO

“Viaggi ad arte” – questo il nome del progetto promosso da TEB – ha coinvolto gli studenti delle classi terze e quarte delle scuole secondarie di secondo grado ad indirizzo artistico della provincia di Bergamo.

Il Progetto, in collaborazione con la Provincia di Bergamo, il Comune di Bergamo e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Bergamo, è stato finanziato dal contributo personale del Presidente TEB, Nunziante Consiglio, che ha messo a disposizione la sua indennità di carica, rinunciandovi dall’inizio del mandato (novembre 2009) ad oggi.

Il concept del progetto intende trasformare le fermate della linea tramviaria, ad oggi continuamente imbrattate, in una piccola galleria d’arte a cielo aperto.

Agli studenti è stata offerta l’opportunità di esprimere il loro talento, creatività e il desiderio di protagonismo con la realizzazione di interventi di riqualificazione urbana attraverso opere artistiche a parete (graffiti-writing o murali).

Con un massimo di 10 punti a progetto, la Commissione giudicatrice ha valutato 26 elaborati presentati dal Liceo Artistico Statale G. e P. Manzù di Bergamo e 14 del Liceo Artistico La Traccia di Calcinate, secondo criteri di valutazioni basati sull’attinenza con il tema proposto (fino a 2 punti), l’efficacia comunicativa (fino a 3 punti), l’originalità della proposta e la sua realizzabilità (fino a 3 punti) e la qualità tecnico-compositiva (fino a 2 punti).

Ad aggiudicarsi il concorso dell’importo di 3.000 euro, con il progetto “L’Attesa”, è risultata la classe 4F del Liceo Artistico Statale G. e P. Manzù di Bergamo coordinata dalla Professoressa Anna Scaramuzzi. In particolare, lungo la Linea T1 da Bergamo ad Albino (14 fermate per un totale di 56 pensiline), saranno realizzati i progetti elaborati dagli studenti Giulia Asperti, Arturo Colombo e Ludovica Baggioli, che hanno sviluppato tre versioni del tema vincitore.

La Commissione ha infine deciso di assegnare una menzione speciale agli studenti Fulvio Bolis autore di “Velocità” e Martina Merletti con “Viaggiando s’impara” del Liceo Artistico La Traccia di Calcinate, per l’originalità e l’idea progettuale dei lavori presentati.

TEB metterà a disposizione dei vincitori il materiale necessario per la realizzazione del progetto, che dovrà essere concluso entro il 31 maggio 2015. La riqualificazione artistica delle fermate, prevede, inoltre, l’inserimento dell’immagine fotografica di un monumento o un paesaggio, scelto dai Comuni della linea tramviaria, che identifichi il territorio attraversato.

“La Tramvia Bergamo – Albino è un progetto che abbiamo da sempre sostenuto con convinzione e impegno; un progetto che bene si integra col territorio, migliorandolo dal punto di vista urbanistico, nel pieno rispetto del paesaggio; un’infrastruttura che ha migliorato la qualità della vita e dell’aria della Val Seriana e non solo”. Commenta Nunziante Consiglio, Presidente TEB. “Nel 2013 – continua Consiglio – in coerenza con quest’approccio, TEB ha promosso e voluto un progetto artistico di riqualificazione urbana lungo le fermate della linea T1 Bergamo-Albino, per sostituire vandalismi e imbrattamenti sui muri delle fermate con opere di street art che aiutino a far riflettere sulla necessità di prendersi cura, insieme, di un’infrastruttura pubblica, patrimonio di tutti i bergamaschi, da preservare e rendere ancora più bella attraverso un’azione condivisa e un impegno comune”.

“Un progetto che intende essere educativo e sociale, insieme” – commenta Maria Teresa Birolini, Consigliere di amministrazione TEB e componente della Commissione giudicatrice.

“La riqualificazione di un’area pubblica di grande rilevanza territoriale – continua Birolini – è un messaggio positivo, dichiarato, in questa occasione, da studenti ad altri studenti che ogni giorno utilizzano il tram. Un esempio di partecipazione, promozione e sensibilizzazione con l’unico obiettivo di valorizzare un’infrastruttura che è patrimonio di tutti. Non è stato facile selezionare i progetti perché tutti di alto livello artistico. Gli studenti hanno infatti saputo interpretare e raccontare le molte suggestioni legate al trasporto pubblico, alla mobilità alternativa, al rispetto per l’ambiente e al tema del viaggio.”

© riproduzione riservata